mercoledì 30 luglio 2014

Risotto Nostalgia delle Eolie con profumo al cumino per #galleriadelsaporeCirio





Come una Cenerentola del food quasi allo scoccare della mezzanotte riesco a pubblicare questa ricetta.
Lo scorso 2 luglio si e svolto a Roma presso la scuola di cucina del Gambero Rosso l'evento #GalleriadelsaporeCirio.

Questa la ricetta che ho improvvisato quella sera e che poi ho rifatto a casa.



Risotto nostalgia delle Eolie con polvere di cumino

Dissalare i capperi tenendoli a bagno in acqua fredda e cambiando l'acqua per tre volte.
Preparare il brodo con cipolla, carota e sedano e lasciare bollire per circa 45 minuti. Filtrare e tenere da parte. Sminuzzare capperi e le olive. Togliere la buccia della melanzana e tenere da parte.
Nel frattempo in un padella antiaderente tostare i pinoli e  tenere da parte, successivamente nella stessa padella tostare i semi di cumino e poi pestarli fino a ridurli in polvere.
In una casseruola fare un soffritto con la cipolla rossa tagliata finemente, i capperi e le olive sminuzzate, l'origano e lo spicchio di aglio. Aggiungere le melanzane tagliate a tocchetti, la polvere di cumino e salare. Lasciare cuocere per circa 5 minuti poi aggiungere la polpa di pomodoro, mescolare bene e lasciare cuocere 10 minuti. A questo punto unire il riso e lasciarlo tostare per circa 3 minuti. Unire poco alla volta il brodo fino alla cottura del riso, circa 20 minuti per un buon riso.
Porre al centro del piatto un coppapasta e riempirlo con il riso pressando bene con il dorso di un cucchiaio per uniformarlo.
Nel frattempo friggere le bucce di melanzana in abbondante olio per pochissimi minuti, toglierle e porle su carta assorbente da cucina. Togliere il coppapasta. Decorare il risotto con i pinoli tostar, un filo di olio e le bucce di melanzana fritta.

lunedì 28 luglio 2014

Diario di una..Panellina



Visto che ormai di ricette non riesco a farne e che anzi ho iniziato da qualche giorno a dedicarmi alle pappe per svezzare Noemi (ma niente foto) ho pensato di dedicare una pagina del mio blog proprio alla panellina. Magari più in là dedico una sezione alle ricette per bambini, vedremo.
Per ora sto cercando di fare la mamma e per questo non ci sono ricette scritte, sto cercando di impararlo giorno dopo giorno grazie anche a lei e solo seguendo il mio amore per lei e l'istinto.
Posso solo dire che è una esperienza indescrivibile, che mi assorbe completamente e a volte mi fa dimenticare di tutto il resto.
Ora ci siamo solo io e lei e tanto amore da scambiarci.
Sono completamente innamorata di questa piccola principessa.

Noemi ha quasi sette mesi.

Ora è sul letto accanto a me che dorme.
Dopo aver preso la sua dose di latte da "mammatetta" (come ormai sono stata ribattezzata dal papà).
La guardo e il cuore mi si gonfia di gioia. Che cosa meravigliosa che è!! Che cosa meravigliosa che sono i bimbi!
Sta crescendo a vista d'occhio.
Mi sto rendendo conto solo ora, che la vedo crescere, che sto scrivendo la storia della sua vita.
Lei ora è come un libro con tante pagine in bianco su cui scrivere. Stiamo costruendo la sua memoria.
Io e il suo papà abbiamo un grande responsabilità.

Lei ha già il suo bel caratterino, è un Capricorno!
Ha iniziato a sillabare, da-da-da, ma si fa capire bene quando qualcosa le da fastidio.
Fa tantissime espressioni buffe, ho un archivio fotografico di sue espressioni ch eni fanno morire dal ridere.
Non voglio perdermi neanche un attimo della sua vita, voglio ricordare ogni momento importante, ogni dettaglio particolare.
Voglio regalarle un diario per quando sarà in grado di leggere.
Se vorrete potete leggerlo anche voi.
Un abbraccio <3.

p.s. dimenticavo di presentarvela..Noemi alias Panellina è lei ..

mercoledì 23 luglio 2014

Linguine con crema di peperone, tonno, briciole di pane e semi di coriandolo




Perdonate la mia presenza ballerina ma il tempo non mi basta mai con la piccola panellina e quando arrivo alla sera che vorrei dedicarmi al mio blog poi crollo dal sonno.
Verranno tempi migliori per ora è così.

Che io adori la pasta ormai è cosa nota.
Se guardo tra tutte le ricette pubblicate su questo blog la categoria con più ricette è proprio quella relativa ai primi.
Anche d'estate non riesco proprio a rinunciarvi,  e perché dovrei farlo?
Basta scegliere un condimento leggero come questo con verdure di stagione  qualche ingrediente stuzzicante e la spezia giusta per rendere un piatto di pasta molto appetitoso come queste linguine che vi propongo oggi.
E poi è anche facile e veloce da preparare a patto di arrostire i peperoni il giorno prima.

La ricetta la potete leggere su Vistochebuono.

Buona giornata e buona cucina a tutti...<3



lunedì 14 luglio 2014

Confetture Speziatissime: Confettura di Fichi e pepe lungo



Come ho anticipato sui canali social in questi ultimi giorni mi sono dedicata a fare le confetture!

Amo le confetture homemade e amo le spezie quindi quando questi due elementi si uniscono io mi esalto come una bimba al lunapark. Mi piace sperimentare con le spezie, ma sopratutto ogni anno mi diverto a creare nuovi accostamenti tra spezie e frutta.

Quanto mi sono mancate le mie amate spezie in gravidanza!! Lo scorso anno purtroppo avendo la panza (dentro c'era la panellina!!!! ihihi) non mi sono potuta divertire anche perché di spezie in gravidanza è meglio non usarne ....ma ora che Noemi e uscita fuori posso iniziare a giocare di nuovo come un piccolo chimico.

Delle due confetture speziatissime preparate in questi giorni  quella che vi propongo oggi è quella con i fichi di mia madre, ogni anno sempre buoni, mentre l'altra con le albicocche la posterò tra qualche giorno.

Di confetture di fichi ne ho già diverse qui sul blog come questa o questa  sono sempre i fichi del giardino di mamma ma quest'anno la produzione è stata un po' scarsina considerando anche il fatto che il marito che ne è goloso se ne è fatta fuori buona parte, quindi ne è uscito solo un barattolo e due piccoli che ho regalato ad amici, ma aspetto la seconda maturazione di settembre per replicare.

Quest'anno ho osato e ho provato con un pepe.
Un pepe con la frutta vi sembra strano??? Beh il pepe lungo detto anche pippali e un pepe talmente aromatico e per nulla piccante che chiamarlo pepe forse risulta offensivo.

Non amo le confetture troppo dolci e questo è uno dei motivi per cui me le faccio a casa; quella di fichi poi ancora meno visto che sono dolcissimi già di loro quindi aggiungo pochissimo zucchero solo  come conservante.

Insomma è semplicissima, non vi resta che provarla e il pepe lungo le regala un fresco profumo aromatico ...chi l'ha assaggiata ne è rimasto felicemente soddisfatto vero Chiara?



            CONFETTURA DI FICHI E PEPE LUNGO 

1 kg di fichi bianchi (io quelli del giardino di mamma)
la scorza di un limone bio profumato
il succo di 1/2 limone bio
100 gr di zucchero extrafine

Lavate i fichi, spellateli e divideteli a metà, metteteli in una casseruola alta con la scorza del limone, il succo del limone e le due bacche di pepe lungo spezzate in due. Lasciate macerare per tutta la notte in frigo. La mattina seguente ponete la confettura sul fuoco aggiungete lo zucchero e fate cuocere lentamente a fiamma bassa per circa 45 minuti continuando a mescolare di tanto in tanto. Fate la prova piattino lasciando cadere qualche goccia su un piattino freddo: se la confettura non cola ma resta densa è pronta. Invasettate la confettura ancora bollente in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete bene e capovolgete. Coprite con un panno e lasciate raffreddare.